2004
1
Ott

Segmento di una notte

Commenti () - Page hits: 2450

La notte era fredda e pulita.

Era nitida.

Lui guidava piano, con la radio accesa. Cantava tenendo il ritmo con le mani sul volante.

Tutto questo la rilassava. Lei era accovacciata sul sedile a fianco e tutto questo la rilassava.

Il nulla la rilassava.

Il nulla in cui le assurdità galleggiavano perdendo ogni parvenza di assurdo. O forse si trattava di un nulla assurdo in cui l'assurdo era normalità …

Non che le interessasse molto capire quello che stava vivendo. Era rilassata, semplicemente.

Lui guidava piano e lei gli indicava la strada. Si fermarono davanti ad una spiaggia. Piccola. Una nicchia. Fecero l'amore. Lo fecero giocando.

Si baciarono con impeto mordendosi le labbra. Si fermarono di colpo a parlare. Si toccarono con l'allegria di due bambini, si cercarono con il respiro corto, si scambiarono gli occhi e risero e lottarono e fu come vivere una piccola intensa vita tutta concentrata in quel segmento di tempo.

Una piccola intensa vita dove non si cercano risposte perché non ci sono domande, dove le emozioni sono fluide e ondeggiano e prima o poi ti sommergono e tu ci sguazzi, in quella fluidità, come se non avessi mai fatto altro…o desiderato altro.

Lei stava bene. Aveva assorbito ogni istante, aveva tutto dentro e lo portava con sé.

Lui l'accompagnò a casa guidando piano. Parlava con una voce pacata che le arrivava addosso come una carezza.

La lasciò sotto casa, la salutò andando via. La sua voce si imbatté nell'aria nitida e parve stallare per qualche attimo. Le sembrò di rivivere quel saluto all'infinito. Era una strana sensazione. Sorrise.

Aprì il portone ed entrò tranquilla. Aveva ancora quel sorriso, dentro.

Serena, si sdraiò nel letto accanto al marito che dormiva e si addormentò prima che il sorriso si fosse spento.

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
:: Testi recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 32 millisecondi