2004
1
Ott

Il tempo è galantuomo

Commenti () - Page hits: 1800

E l'orologio del mio cuore vola ad un passato che mi parla del tempo stesso, del suo rapporto con quello che ero e che sono divenuta.

Un ricordo che si perde tra le pieghe delle mente e tra i pensieri che durano solo poco più di un minuto.

Mio nonno, per tutta la mia infanzia, andava camminando, con quel suo fare goffo, da “persona troppo alta”, dicendomi che sì, il tempo è galantuomo. Una frase ripetuta, e che, per la sua lapidaria e glaciale potenza metaforica, sembrava essere un monumento al non agire e all'attendere.

Ricordo un pomeriggio di sole, io stesa per terra a caccia di formiche e la sua figura lunga, con un'ombra chilometrica alle spalle….. Da quel momento ho cominciato a pensare che se da qualche parte c'era un galantuomo, doveva essere così, e che il Signor Tempo era senza dubbio uguale.

Allora non capivo che cosa tutto questo volesse dire o il motivo di quelle parole, così, mi figuravo di ballare con un vecchio sgangherato, vestito a festa e con su gli occhiali buoni.

Ma i ricordi sono fatti per saltare agli occhi e parlarti, anche quando non te lo aspetti. E i miei “domani” sono stati più dolci al solo pensiero che, in fondo, è vero che il tempo ristabilisce verità e smorza dolori.

Una specie di medicina per tutti i mali, insomma.

E anche adesso continuo a ballare, ma la musica si è fatta più triste, perché in genere, quando quel nonno invecchiato tira fuori il frac è perché mi è successo qualcosa che solo l'attesa può curare.

E così, i ritmi frenetici della mia infanzia è capitato che siano diventati lunghi balli cadenzati, in cui si deve fare attenzione a dove mettere i piedi e dove il cavaliere non è più così ambizioso da voler arrivare fino alla fine della festa.
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
:: Testi recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 36 millisecondi