2004
1
Ott

L'alba

Commenti () - Page hits: 1250

C'è un preciso istante in cui comprendi che la terra è rotonda e il sole se ne frega di lei e di te.

Sei lì, alla fine di una nottata brava: hai bevuto e fumato forse, ti sei sudato tutte le camicie che non hai per divertirti o per non annoiarti; hai ballato e rimorchiato e snobbato. Hai corso a piedi nudi sulla sabbia umida, dribblando falò e coiti. Hai urlato al mondo la tua potenza, la tua felicità e la tua follia.

Insieme ai compagni di avventura ti sei sdraiato a terra, incurante degli abiti: sopra di voi il cielo pieno di stelle, dentro di voi la sensazione inebriante di immortalità. Il sorriso ebete dell'incoscienza, della sbornia e del potere: siete intoccabili.

Dormiveglia, trance, testa leggera: le ultime ore buie passano, lentamente intorno ogni cosa assume dei contorni e dei colori. Sollevi il capo che ciondola fra le spalle: FLASH!

Il sole sta sorgendo: sbuca piano e inesorabile da là giù. Vorresti che fosse un corpo nudo e bagnato ad emergere dall'acqua, invece è una palla infuocata. Rimani inebetito a constatare la velocità con cui sale, sale, sale.

In quel preciso istante ti rendi conto che solo poche manciate di minuti prima eri a testa in giù e rischiavi di cascare nel vuoto dell'universo In quel preciso istante capisci che la luce è già passata altrove prima di venire ad accendere il giorno davanti a te. Fra qualche ora non ci farai più caso: il sole sarà in alto, dove non guardi mai, perché i tuoi occhi si fermano all'altezza della tua esistenza.

Ma in quell'istante lì preciso lo sai che non sei niente.

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
:: Testi recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 50 millisecondi