:: Home » E-Book » Autori » Enzo Nero

Enzo Nero ()


Sono cresciuto in una bella stradina poco lontana dalla Reggia di Capodimonte, spesso assolata, come d'altronde lo è tutta Napoli. Napoli mi piace, non è così bella come dicono e non è così a pezzi come tutti pensano. Quando sono nato era di primavera, ad aprile, nella metà degli anni 80. Ho vissuto a Corfù, in Grecia per quasi tutto il 2005, dove parlano italiano meglio di tanti italiani, e dove si mangiano solo Pite e patatine fritte. Meno male che vicino Piazza del Gesù c'è un «pitaiolo» greco, ma proprio greco, che ogni tanto mi fa riassaporare quella meraviglia culinaria. Mi occupo di letteratura (sto cercando di laurearmi in lettere moderne), e tra i vari impegni, scrivo. Non smetto mai di ascoltare musica e riguardare anche trenta volte lo stesso film se è in grado di pizzicare la mia immaginazione. Trovo inoltre che Rimbaud sia un genio, mi ha aperto la mente all'impossibile, e sì, lo confesso, ho letto solo recentemente Alessandro Baricco (meglio tardi che mai). Scrivere è il modo migliore che conosco per parlare di me e questa è la mia prima raccolta poetica.

Numeri:
Annate: 2006 (1)
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 11 millisecondi