:: Home » E-Book » 2004 » Giugno
2004
22
Giu

Inevitabile Vendetta

Commenti () - Page hits: 2200
Dettagli
Genere: Thriller
Lingua: italiano
Lunghezza: circa 9600 parole (tempo di lettura: 30-44 minuti)
Prezzo: Gratis
Descrizione: Una terribile e folle vendetta, per un racconto carico di erotismo.
Estratto

Parte I



    Il passo di Luca era lento, ma non stanco. Era quello che si potrebbe definire un passo paziente, deciso e sicuro, diretto verso il cantiere di quell'edificio fuori città che da dieci anni avrebbe dovuto dare alla luce un ospedale superattrezzato, mentre l'unica cosa veramente finita da otto anni a questa parte era la struttura portante in cemento armato.
    I lavori erano anche stati fatti bene, visto che nonostante l'area fosse esposta ad ogni tipo di avversione meteorologica lo stabile aveva retto più che dignitosamente. Soltanto alcune pareti erano crollate con la nevicata dell'anno scorso e ovviamente così erano rimaste, sgretolando macerie sul grezzo pavimento di cemento, fino ad ora.
    Fu proprio da una di quelle crepe sul muro che Luca entrò.
    L'interno del piano terra avrebbe messo addosso a chiunque un'inquietudine strana... l'irregolarità delle crepe alle pareti creava un gioco di luci ed ombre che ininterrottamente spezzava, ricomponeva, distorceva ed occultava parzialmente tutta l'architettura interna. A volte la mente ricuciva, dai pochi lembi di ambiente raccolti, configurazioni architettoniche che poi svanivano e mutavano al semplice avvicinarsi o al semplice cambio di prospettiva.
    Da un certo punto di vista era anche interessante giocare a quel modo: era come giocare ad un puzzle virtuale... vagando di qua e di là e raccogliendo di volta in volta un pezzetto diverso era possibile farsi un'idea dell'ambiente come sarebbe stato illuminato completamente, e cioè di una noia mortale.
    Fu allora che Luca sentì quel respiro, e si immobilizzò.
    Un fiume di pensieri gli inondò il capo in un istante, la mente sondando oltre il buio, cercando una spiegazione, cercando un indizio che aiutasse a capire dove come e cosa era stato. Il suo corpo rallentò bruscamente ogni attività per concentrarsi e prepararsi a lottare, mentre lentamente cominciò a muoversi nel cieco vuoto, le braccia protese, levandosi da una potenziale situazione di svantaggio per riprendere il controllo della situazione.
    Passarono i secondi, poi i minuti, ma non si udì più alcun suono tranne il vento che, raggiunte le crepe tra i muri, delirando si sfaldava in migliaia di piccoli sussurri che sibilando sfrecciavano lungo le forme architettoniche per poi uscirne, incolumi, dal lato opposto.
    Luca continuò a muoversi a tentoni fino a quando i suoi occhi non impararono a cogliere ed amplificare la scarsa luce dell'ambiente, e solo a quel punto la tensione si allentò, bruscamente, abbandonando il corpo di Luca attraverso un intenso e profondo respiro che gli fece riacquistare la lucidità perduta.
    Per qualche secondo gli era sembrato che tutto quanto fosse andato in fumo. Se veramente il bastardo si fosse presentato in anticipo all'appuntamento, sarebbe diventato ancora più difficile rintracciarlo un'altra volta.
    Forse a quel punto sarebbe stato ormai troppo difficile anche per Luca.
   

***


    Il secondo piano dello stabile era perfetto per la macchina: c'era sufficiente spazio per l'attrezzatura, l'illuminazione era adeguata e la monotonia grigio-cemento spezzata solo dai pilastri portanti traspirava una certa sacralità... mancava solo un altare, quello che Luca avrebbe aggiunto proprio per l'occasione.

...continua...

Download
e-paperback
213 kb
Contiene testo/immagini
non richiede lettore esterno
leggibile solo su Windows
il file verrà scaricato compresso come .ZIP
104 kb
Contiene testo/immagini
richiede lettore lettore Windows o lettore Java (gratuiti)
leggibile su Windows + (con lettore Java) Mac / Linux...
il file verrà scaricato compresso come .ZIP
e-pub
95 kb
Contiene testo/immagini
richiede lettore (gratuito)
leggibile su Windows / Mac / Linux / WinCE / Palm / Cellulari / iPhone/iPod Touch (con Stanza)...
PalmDOC
29 kb
Contiene solo testo
richiede lettore (gratuito)
leggibile su Windows / Mac / Linux / WinCE / Palm / Cellulari...
il file verrà scaricato compresso come .ZIP
PalmReader
32 kb
Contiene testo/immagini
richiede lettore (gratuito)
leggibile su Palm / WinCE / Windows / Mac
il file verrà scaricato compresso come .ZIP
38 kb
Contiene testo/immagini (hires)
richiede lettore (gratuito)
leggibile su Palm / WinCE / Windows / Mac
il file verrà scaricato compresso come .ZIP
MS Reader
100 kb
Contiene testo/immagini
richiede lettore (gratuito)
leggibile su Windows / WinCE
Adobe PDF
125 kb
Contiene testo/copertina
richiede lettore (gratuito)
leggibile su Windows / Mac / Linux / PocketPC / Palm OS / Symbian OS...
0 kb
Contiene testo/copertina
ottimizzato per Sony Reader
0 kb
Contiene testo/copertina
ottimizzato per iLiad
Per i formati in cui è richiesto un lettore (un programma aggiuntivo che consenta la visualizzazione dell'e-book) nella descrizione sulla destra è fornito anche il link al più comune di questi programmi scaricabili gratuitamente.
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Fabrizio Cerfogli

Fabrizio Cerfogli è nato in provincia di Modena, il 30 Aprile del 1975.
Ha scritto la sua prima poesia per scommessa, e le successive per esigenza emotiva. Le sue poesie nascono in un colpo solo, nel momento in cui il potenziale emotivo giunge al tracollo e si riversa tra le righe di un maltrattato taccuino tascabile.
Da qualche tempo Fabrizio ha abbandonato la poesia per dedicarsi alla fotografia amatoriale e alla grafica su computer, oltre a godere dell'ebrezza del volo col paracadute quando il tempo e la pecunia lo permettono. Odia qualunque sport non sia una vera e propria esperienza emotiva, ed è aperto a qualunque iniziativa sia più culturalmente ed artisticamente interessante di uno show televisivo in prima serata (cioè qualunque cosa). Questo racconto è stato la sua prima esperienza come autore di racconti: un pretesto per mettere alla prova le proprie capacità e confrontarsi con se stesso, fino a scoprire quella meravigliosa quanto nuova esperienza che è lo scrivere in prosa.
Fabrizio ha conosciuto KULT Underground tramite amici, ed è rimasto positivamente impressionato dalla rivista tanto da collaborare fin da subito con articoli tecnico-informatici, seguiti poi dalle sue poesie nella rubrica SUSSURRI, da qualche sua foto nella sezione Immagini e da questo modesto racconto di fantasia.

:: E-Book recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 97 millisecondi