:: Home » Articoli » 2009 » Aprile
2009
9
Apr

Le tecnologie nella didattica

Commenti () - Page hits: 1050
lo stato dell’arte all’inizio del nuovo millennio
Edizioni Erickson

Le tecnologie multimediali si stanno sempre più diffondendo in ambito didattico come modo per trasmettere apprendimenti attraverso nuove pratiche educative e formative.
L’apprendimento cooperativo, per esempio, stimola spesso i ragazzi a produrre testi multimediali, come risultato di un particolare percorso didattico.
La questione aperta, che il libro vuole affrontare, non è tanto quello di chiedersi se usare o non usare le nuove tecnologie, ma su come esse vengono usate per favorire gli apprendimenti.
Il testo, curato da Giovanni Marconato,  riporta diciassette interventi di un convegno svolto a Bolzano nel 2007, dal titolo Conversazioni sugli usi didattici delle tecnologie,  che cercava di tracciare lo stato dell’arte dell’uso di queste tecnologie multimediali nella situazione specifica italiana e in quella internazionale.
Il punto di partenza, che gli autori dei saggi erano stati chiamati ad affrontare, era la consapevolezza che non sempre l’uso di strumenti multimediali è accompagnato da un corretto collegamento coi processi di apprendimento, quindi spesso le nuove tecnologie sono viste con diffidenza quanto alla loro capacità di trasmettere contenuti e livelli approfonditi di sapere.
I capitoli sono introdotti dall’intervento proprio di Marconato, psicologo e ricercatore che si occupa di formazione a distanza, e quindi di utilizzo di tecnologie per questo scopo, da più di vent’anni.
Il curatore, nel suo saggio introduttivo, descrive il veloce sviluppo dell’uso delle tecnologie multimediali nell’ambito italiano che, appunto, non sempre è stato collegato ad una adeguata riflessione su come esse debbano venire utilizzate in rapporto agli apprendimenti.
Il libro è diviso in tre parti: nella prima parte si continua la riflessione sulla situazione della diffusione delle diverse tecnologie, illustrando diversi strumenti che appartengono al mondo multimediale e che si sono sviluppati in questi ultimi anni.
Si tratta di argomenti piuttosto specifici e rivolti soprattutto a un pubblico di esperti o per lo meno già addentrati in questi argomenti, trattando argomenti tipici come i Mindtools, l’E-learning, le comunità virtuali di apprendimento, l’uso di simulazioni per l’apprendimento come nel programma Sim Quest etc.
La seconda parte presenta invece diverse esperienze che sono state fatte per l’utilizzo consapevole dei “multi-media”: anche questa parte utilizza terminologie specifiche, però si presenta forse più comprensibile e interessante, perché gli esempi proposti sono abbastanza vari e spaziano dall’ambito scolastico, universitario e professionale, con un capitolo dedicato anche ai giochi di simulazione nella formazione aziendale.
La terza parte presenta una relazione su un tentativo di collegamento, a livello istituzionale e interregionale, che coordinasse l’uso di tecnologie per la formazione.
Il fatto che il libro sia frutto delle relazioni di un convegno costituisce forse il punto di forza, ma anche il limite del testo stesso.
Esso si presenta, infatti, interessante per un pubblico di specialisti, che in un certo senso sono interessati a questioni teoriche complesse o a un linguaggio tecnico preciso, ma allo stesso tempo risulta in diversi tratti difficile per chi non è “addetto ai lavori” o per chi non ha già a monte un quadro di riferimento teorico e tecnico preciso circa gli argomenti trattati.
Ogni capitolo ha, comunque, come premessa una sintesi, che introduce gli argomenti e può renderne più comprensibile la lettura.
In generale può essere una buona lettura come raccolta di interventi di fama internazionale e come resoconto di alcune esperienze di applicazione interessanti per formatori e psico-pedagogisti esperti nel settore.
 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Luca Giorgini
Luca Giorgini, 33 anni, ha il Baccellierato in Teologia e ha frequentato un corso annuale di “Handicap e Svantaggio nell’apprendimento”. Attualmente sta conseguendo la Laurea Specialistica in “Antropologia Culturale ed Etnologia”. Lavora come educatore in ambito scolastico e territoriale con ragazzi della scuola secondaria di primo grado. Ama il suo lavoro, leggere e fare due chiacchiere con gli amici.
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 74 millisecondi