2007
10
Set

Chissà, forse un giorno faremo l'amore...

Commenti () - Page hits: 1300

...sull'orlo del mare

 

Prefazione di Alessandra Volpi

Chissà, forse un giorno faremo l’amore sull’orlo del mare. Non fuorvii il titolo, curioso, accattivante. Un titolo che rimanda ad atmosfere baricchiane di cui forse vuole essere omaggio. Perché la raccolta di poesie con la quale Marcello Marabotti, giovane poeta milanese, classe 1985, si racconta per la prima volta al pubblico è in realtà permeata di una tessitura sintattica e concettuale estremamente eterogenea.

Poeta delle piccole cose soffuse di un lirismo dimesso di reminescenze sabiane, vicino all’impronta prosaica dell’ultimo Montale, Marabotti stupisce per la capacità tutta pascoliana di cogliere il mistero intrinseco della quotidianità fatta di situazioni, gesti, fugaci pensieri. Cantore della vita di cui narra con forte taglio autobiografico i legami affettivi, sensazioni, profumi, ambienti, Marabotti parla della vita attingendo a piene mani dalla propria: nascono così fulminei aforismi di oraziana memoria, lampi di eros di elegante bellezza, paesaggi o situazioni vivi nell’immediatezza del contingente o trasfigurati nel ricordo, affetti profondi. Nel silenzio interiore proteso a giungere al porto sepolto emergono verità  nascoste, lanciate dalla catapulta del cuore, intrise di malinconia. Basta poco e tutto diventa poesia grazie alla naturalezza con la quale Marabotti esprime il sentimento vero, mai banale, mai scontato, anche quando l’essenza dell’attimo è stata già individualmente vissuta da generazioni di poeti.

Marabotti fotografa l’attimo con la sensibilità intuitiva dei veri poeti, quelli investiti dal sacro fuoco di Apollo, quelli che si fanno veggenti; non necessita di sperimentalismi linguistici a volte forzati per affermare la propria originalità nella speranza di tracciare solchi diversi. L’unicità del canto è una conquista. E Marabotti sembra essere sulla buona strada.


L'autore
Marcello Marabotti è studente presso la facoltà di Lettere all’Università Statale di Milano. Chissà, forse un giorno faremo l’amore sull’orlo del mare’ è la sua prima raccolta di poesie. Ha pubblicato anche la poesia A lei nell’antologia Parole d’Amore’ (Giulio Perrone Editore 2006). Collabora col quindicinale SegrateOggi dal 2005.

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 59 millisecondi