2006
13
Dic

Mare delle Verità

Commenti () - Page hits: 750

Lorenzo Telmari è uno ex skipper, ritiratosi a vivere in un casolare in Umbria per scrivere un libro. Un giorno riceve una telefonata dal fratello Fabio che gli annuncia la morte del padre Teo,  virologo di fama internazionale. L’uomo é costato a lasciare il suo ritiro e ritorna a Roma per i funerali. Pensa che si tratti di una questione di pochi giorni, ma viene coinvolto in una storia inquietanti. Viene in contatto con l’associazione Stopwatch, fa amicizia con due adepti della stessa, Jorge e Mette, viene a conoscenza che il padre custodiva gelosamente due copie del memoriale del cardinale Ndionge in cui accusava la Chiesa in materia di contraccezione e di Aids. Avverte “una sensazione di deriva permanente” anche perché non “riconosce” più il fratello, politico rampante, la cognata Nicoletta che intende andare a letto con lui, una coppia in crisi che non divorzia per motivi elettorali-politici, non si riconosce più in questa società. Decide di uscire allo scoperto: con Nette, ragazza dai capelli ricci rosso-miele, percorre con la barca del fratello un viaggio in barca fino in Corsica, per arrivare fino in Portogallo dove troverà la chiave della storia  grazie ad una foto  del padre, con delle frasi  che l’ex amante Nadine gli aveva regalato. Un giallo? no. Lo scrittore milanese, dalla pubblicazione del libro “Nel momento” ha abbandonato i ritmi narrativi avvincenti re coinvolgenti dei primi volumi come “Treno di panna”, “Uccelli da gabbia e da voliera”. Dà vita ad una storia intimistica, puntando l’attenzione sulla introspezione psicologica dei personaggi, sull’importanza di essere più che di avere. Contrappone Lorenzo al fratello Fabio, arrogante, bugiardo, ipocrita, disposto a tutto pur di salvare la propria immagine. Due fratelli diversi, due modi contrapposti di intendere la vita. Lorenzo rappresenta la sincerità, la verità, il bene, Fabio l’ipocrisia, l’arroganza, la bramosa ricerca del potere tanto da riuscire a nascondere i dure memoriali al fratello per problemi politici-ecclesiastici. “Mare della verità” è un libro di feroce critica al consumismo, un grido di allarme sul degrado della società al quale, secondo De Carlo, ci si può opporre e trovare stili di vita alternativi. E’ un libro molto diverso dai precedenti, a riprova dell’inesauribile vena artistica dello scrittore che tratteggia, come sempre, situazioni e personaggi in maniera ottimale, avvalendosi di una scrittura  che non ha perso, con il trascorrere degli anni, smalto, ma ha semplicemente cambiato registro narrativo. Discontinua e nevrotica nei primi libri, pacata e serena oggi, ma sempre capace di lanciare messaggi al lettore.

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Giuseppe Petralia
Giuseppe Petralia è giornalista pubblicistica dal 1984. Recensisce il primo libro ''Intervista sul socialismo italiano a Pietro Nenni'' a 18 anni, intervista apparsa sul periodico “Proposta Socialista”. Inizia a scrivere sulle pagine di ''Trapani Nuova'' e diventa, sempre nel 1981 corrispondente da Partanna (Trapani) de ''Il Giornale di Sicilia''. Collabora da dieci anni al periodico ''Il Belìce'', con recensioni di libri e articoli di cronaca e di politica. Ha collaborato con il periodico ''La Notizia-In'' e per quanto riguarda il web con il sito dello scrittore Antonio Messina, con www.belice.it e con libri.brik.it. Ha collaborato con recensioni ed interviste con la scrittrice Francesca Mazzucato e con ''I libri della settimana'' di Giancarlo Macaluso sul sito www.gds.it. Ha intervistato, fra gli altri, Vanessa Ambrosecchio, Simona Vinci, Domenico Cacopardo, Marco Vichi, Luca Di Fulvio, Ivan Cotroneo, Gabriella Imperatori, Paola Mastrocola, Grazia Verasani, Pietro Spirito, Teresa Ciabatti, Simona Corso, Alessandra Montrucchio, Enrico Remmert, Alessandro Perissinotto.
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 54 millisecondi