2004
27
Ott

è tardi, cazzo…

Commenti () - Page hits: 850

(Antonio Benedetto - Giraldi Editore, 2004)

 

Mi capita in mano questo libro ed è la copertina che mi attira, una sveglia stilizzata che suona su di uno sfondo giallo e il titolo messo per traverso. I capitoli poi sono racconti che diventano parti di una stessa storia e hanno di buono soprattutto lo stile e il gergo utilizzato con cui narrano il quotidiano, la vita che ognuno conosce, le vittorie e sconfitte che ci riguardano. Il romanzo si legge bene e fa pensare. Non è poco, in tempi come questi. La storia di Reflex e dei suoi amici ci introduce in un’orgia di personaggi legati dal sottile filo conduttore del male di vivere. Le riflessioni dell’autore non sono mai scontate e il suo stile piano e colloquiale riesce a comunicare al lettore la difficoltà ad accettare il vuoto che c’è intorno. Davvero emblematico è l’episodio che racconta un colloquio di lavoro farsa, dove il protagonista pur di essere assunto risponde al suo intervistatore le cose che si vuol sentir dire. Molti lettori si riconosceranno in questa vita fatta di finzioni, perché mica tutti riescono a campare svolgendo un lavoro che farebbero anche gratis. Mi scuso con Lansdale per la citazione, ma qui ci stava davvero troppo bene.  

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
 
:: Gordiano Lupi

Gordiano Lupi (Piombino, 1960). Collabora con La Stampa di Torino. Traduce gli scrittori cubani Alejandro Torreguitart Ruiz e Yoani Sánchez. Ha pubblicato molti libri monografici sul cinema di genere italiano per la casa editrice romana Profondo Rosso. Collabora con www.tellusfolio.it curando rubriche su Cuba, cinema italiano e narrativa italiana. Tra i suoi lavori più recenti: Cuba Magica – conversazioni con un santéro (Mursia, 2003), Un’isola a passo di son - viaggio nel mondo della musica cubana (Bastogi, 2004), Almeno il pane Fidel – Cuba quotidiana (Stampa Alternativa, 2006), Mi Cuba (Mediane, 2008), Fellini - A cinema greatmaster (Mediane, 2009), Sangue Habanero (Eumeswil, 2009), Una terribile eredità (Perdisa, 2009), Per conoscere Yoani Sánchez (Il Foglio, 2010), Fidel Castro – biografia non autorizzata (A.Car, 2010), Velina o calciatore, altro che scrittore! (Historica, 2010). Cura la versione italiana del blog Generación Y della scrittrice cubana Yoani Sánchez e ha tradotto per Rizzoli il suo primo libro italiano: Cuba libre – Vivere e scrivere all’Avana (2009). Pagine web: www.infol.it/lupi


MAIL: lupi@infol.it
WEB:
www.infol.it/lupi
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 48 millisecondi