:: Home » Articoli » 2005 » Luglio
2005
13
Lug

Carne, racconta

Commenti () - Page hits: 1000

(Riccardo Geminiani - Aiep)

 L’organo genitale degli uomini,
naturalmente indocile e imperioso,
come animale sordo alla ragione,
spinto da furiose passioni
si sforza di dominare su tutti…
[Platone]

Carne, racconta tre vicende legate da un unico filo conduttore: la violenza sessuale. Sconvolgente ultimo lavoro di Riccardo Geminiani, giornalista e apprezzato autore per bambini (i suoi libri hanno venduto decine di migliaia di copie e sono tradotti in tutto il mondo), che esordisce nella narrativa "per adulti" con un libro dai contenuti drammatici e inquietanti. "Da far arrossire Melissa P. e i suoi cento colpi di spazzola" enfatizza una nota di presentazione apparsa su L’Indice di qualche mese fa. Uscito in poche centinaia di copie a San Marino, esaurito in pochi giorni, ha suscitato tanti consensi ma anche molto clamore per le tematiche trattate. Un'eco arrivata oltre confine, tanto da spingere l’editore a stampare una seconda edizione da qualche settimana arrivata nelle librerie italiane. Il libro, che ha già ispirato uno spettacolo teatrale, è stato presentato ufficialmente alla Fiera del Libro di Torino, dove è stato accolto con grande entusiasmo, attirando l’attenzione anche dei riflettori della Rai. Infatti il libro di Geminiani è stato tra i protagonisti di una recente puntata del Tg2 Neonlibri che l’ha annoverato tra le novità più interessanti dell’attuale panorama editoriale.

Tre storie di abusi nelle quali tragicamente non esiste confine tra realtà e finzione. "Lo spunto per queste storie mi arriva dalla cronaca - spiega Riccardo Geminiani - dalle tante vicende di abusi e violenze che la quotidianità puntualmente ci consegna. Ma anche da esperienze vissute da persone a me vicine…." Come una rosa è uno stupro di gruppo consumato in un bar di un piccolo paese, crudelmente scandito dalle malinconiche e struggenti parole de "La canzone di Marinella" di Fabrizio De Andrè. Come un gomitolo è un dramma psicologico di una donna matura alle prese con un inquietante nodo del proprio passato. Come Cappuccetto Rosso è una tragica rivisitazione della celebre fiaba di Charles Perrault, ambientata ai giorni nostri e con un epilogo mozzafiato. Un’ultima nota riguarda la suggestiva copertina e le bellissime illustrazioni contenute all’interno del libro, realizzate appositamente per questa pubblicazione dalla illustratrice sammarinese di fama internazionale Nicoletta Ceccoli, apprezzata per le sue collaborazioni con importanti case editrici italiane (Mondadori, Fabbri e Bompiani) ed estere.

L'Autore
Riccardo Geminiani (Rimini, 15 settembre 1970) vive tra San Marino (dove è caporedattore del quotidiano "La Tribuna Sammarinese"), Cattolica e Mercatino Conca, una piccola frazione nell'entroterra marchigiano. Un diploma di ragioneria e una laurea in scienze manageriali alle spalle, poi un corso di scrittura alla Holden di Torino sotto la guida di Alessandro Baricco (nell'anno in cui viene inaugurata la celebre scuola) gli fa abbandonare la carriera aziendale per dedicarsi alla scrittura. Oltre a dirigere il quotidiano sammarinese, collabora con "Avvenire" e "Resto del Carlino". Ma la sua attività prediletta resta la narrativa. Geminiani è infatti un apprezzato scrittore per bambini, vincitore del primo premio alla terza Biennale nazionale di letteratura per l'infanzia. Tra i suoi libri più apprezzati ricordiamo Teresa è nervosa (Edizioni San Paolo) e Nuvolando (Edizioni Arka). Quest'ultimo ha venduto oltre 10mila copie ed è stato tradotto in sette lingue (inglese, francese, tedesco, spagnolo, messicano, giapponese e coreano). Inoltre, per anni, l'autore di Carne, racconta ha tenuto corsi e laboratori in molte scuole italiane.

La Casa Editrice
La casa editrice Aiep, nata nel 1980 a San Marino pubblicando testi di storia sammarinese e italiana, a partire dal decennio successivo sviluppa la sua collana più importante: Melting Pot (testi letterari di autori del sud del mondo), per la quale è attualmente conosciuta, avendo pubblicato scrittori del calibro di Mohammed Dib, Camara Laye, Shahrnush Parsipur e Carlos Drummond de Andrade. Pubblica, inoltre, la rivista trimestrale Afriche e Orienti (192 pagine in media per numero), diffusa in abbonamento e nelle librerie.

 
:: Vota
Vota questo articolo: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 (1 = scarso - 5 = ottimo)
:: Articoli recenti
 
KULT Virtual Press e KULT Underground sono iniziative amatoriali no-profit - per gli e-book e per gli articoli fare riferimento alla sezione Copyright
Webmaster: Marco Giorgini - e-mail: marco @ kultunderground.org - Per segnalazioni o commenti inviare una e-mail a: info @ kultunderground.org
Questo sito è ospitato su server ONE.COM

pagina generata in 59 millisecondi